Mercoledý, 18 ottobre 2017      


Home > Ride bene chi clicca qui > Aforismi sulla scrittura

AFORISMI SULLA SCRITTURA

- Si comincia a scrivere per essere notati , si seguita perchè si è noti ( Camillo Sbarbaro)
- Non si scrive perchè si ha qualcosa da dire, ma perchè si ha voglia di dire qualcosa ( Emile M. Cioran)
- Se gli scrittori fossero buoni uomini d'affari, avrebbero troppo buon senso per essere scrittori ( Irvin S. Cobb)
- Uno scrittore è qualcuno per cui scrivere è più difficile che per gli altri ( Thomas Mann)
- Gli scrittori sono di poco inferiori ai clown e di poco superiori alle foche ammaestrate ( John Steinbeck)
- Uno scrittore è intrinsecamente capace di dire la verità, per questo chiamiamo finzione quello che scrive ( William Faulkner)
- Quelli che scrivono chiaramente hanno dei lettori; quelli che scrivono oscuramente hanno dei commentatori ( Albert Camus)
- Nulla , è sempre il meglio che uno possa scrivere ( Bertold Brecht)
- Gloria e merito di alcuni è scrivere bene, e di altri non scrivere affatto ( Jean de La Bruyere)
- La metà di ciò che si scrive è dannosa, l'altra è inutile
( Friedrich Durrenmatt)
- Un buon consiglio per gli scrittori: in certi momenti smettete di scrivere, anche prima di aver cominciato ( Stanislaw Lec)
- Volevo dire al mondo una sola parola; dato che non mi riusci, divenni scrittore ( Stanislaw Lec)
- Propongo di erigere un monumento a tutti coloro che non hanno scritto ancora nessun libro ( George Mikes)
- Quando uno scrittore dice: "il mio libro", farebbe meglio a parlare del nostro libro, poichè generalmente in esso c'è più di altri che di proprio   ( Blaise Pascal)
- Alcuni scrittori per scrivere hanno bisogno della vena. Altri dell'avena! ( Achille Campanile)
- Che uno si masturbi, succede. Che uno scopi col preservativo, succede. Ma questi scrittori si masturbano col preservativo!
( Bertold Brecht)
- Certa gente è tanto brava da scrivere due libri contemporaneamente: il primo e l'ultimo ( Mark Twain)
- Lo scrittore è un uomo la cui intelligenza non basta per smettere di scrivere ( Gunter Grass)
- Lo scrivere tra le righe non rende, poichè vengono pagate solo le righe ( Zarko Petan)
- Ai tempi di La Fontaine le bestie parlavano, oggi scrivono
( Antonio Fogazzaro)
- Gli scrittori sono le uniche persone che, anche dopo la loro morte, possono darti ai nervi (Danilo Arlenghi )
- Scrivere è trasformare in soldi i propri momenti peggiori
( J.P. Donleavy)
- Taluni escono di scena quando hanno esaurito le parole scritte da altri ( Stanislaw Lec)
- I lettori sono personaggi immaginari creati dalla fantasia degli scrittori ( Achille Campanile)
- Scrittore di professione è un dilettante che non ha smesso di scrivere (Richard Bach)
- Niente di peggio che lavorare a orario fisso: si produce scrittura burocratica.  (A. Arbasino)
- Abbiamo bisogno di brave persone in tutti i campi, ma non in letteratura.  (G. Manganelli)
- La divulgazione è signorilità.  (G. Einaudi)
- Lo scopo di un'opera onesta è semplice e chiaro: far pensare. Far pensare il lettore, lui malgrado.  (P. Valery)
- Nulla dies sine linea (non lasciar passare neanche un giorno senza scrivere una riga).    (Plinio il Vecchio)
-  È vero che ciascuna persona ha sotto il braccio il libro che si merita.   (V. Brancati)
- Non basta che lo scrittore sia padrone del proprio stile. Bisogna che lo stile sia padrone delle cose.  (G. Leopardi)
- Quella del libro è una religione universale e in ogni angolo della terra molto è perdonato a chi la professi .  (R. Ridolfi)
- Non ho mai voglia di conversare con un uomo che ha scritto più di quanto abbia letto.  (S. Johnson)
- Temo l'uomo di un solo libro.  (San Tommaso d'Aquino)
- Il mondo esiste per sfociare in un libro.  (S. Mallarmè)
- Scrivere a questo mondo bisogna, ma pubblicare non occorre.
  (Italo Svevo)



HOME