Venerd́, 18 agosto 2017      

 


Home > Editoriali dalla Presidenza

Non Farti Trainare, Mettiti In Moto!

Leggo e testualmente trascrivo da una newsletter a cura di HRD e Roberto Re affichè anche tu possa far tesoro di questo grazioso testo motivazionale:
Parecchi anni fa è stato scoperto il petrolio in una proprietà dell'Oklahoma appartenente ad un vecchio indiano. Il vecchio indiano è stato povero per tutta la vita, ma la scoperta del petrolio lo aveva fatto arricchire all'improvviso. Uno dei suoi primi acquisti fu una grossa Cadillac da turismo. All'epoca le automobili da turismo avevano due ruote di scorta sul retro, ma il vecchio indiano voleva l'auto più lunga della zona, perciò ne aggiunse altre quattro. Comprò un cilindro alla Abraham Lincoln, indossò un frac ed un papillon e completò il tutto con un grosso sigaro nero. Ogni giorno attraversava l'afosa e polverosa cittadina dell'Oklahoma che si trovava nelle vicinanze. Voleva vedere tutti ed essere visto da tutti. Era un tipo cordiale, perciò si volta va a destra e a sinistra per parlare con la gente. Stranamente non investì e non travolse mai nessuno: non danneggiò né cose né persone. Il motivo è semplice: quella grossa e bellissima automobile era trainata da due cavalli.
(Tratto da: Ci vediamo sulla cima di Zig Ziglar)
La storia del vecchio indiano ingenuo fa certamente sorridere, ma il suo atteggiamento non è tanto dissimile da quello che spesso noi abbiamo nei confronti delle nostre potenzialità.
All'interno della propria auto il vecchio indiano aveva a disposizione 100 cavalli, ma si faceva trainare da due soli cavalli posti all'esterno. Allo stesso modo tutti noi sfruttiamo solo una minima parte delle nostre potenzialità. Gli psicologi sostengono che la parte utilizzata si aggiri attorno al 2-5%. Impressionante, vero?
La maggior parte delle persone si lamenta di non riuscire a realizzare i propri sogni per mancanza di risorse. "Ah se avessi il denaro di quella persona. ah se avessi le sue capacità, la sua bellezza, il suo talento.". E intanto, mentre ammirano l'erba del vicino, non si accorgono dei fiori che lasciano appassire nel proprio prato.
Le persone di successo non possiedono certo maggiori risorse e potenzialità di altri, semplicemente ne sono maggiormente consapevoli e le sfruttano maggiormente degli altri. Insomma per tornare alla metafora dell'indiano, le persone di successo hanno messo in moto il proprio motore e non hanno bisogno di essere trainati da forze esterne. Holderlin diceva "In te c'è tutto", ma a che serve se non lo riconosci e non lo usi?
Io posso solo aggiungere un appropriato corollario:
Sul tempio dell'Oracolo di Delfi sta scritto a caratteri dorati: Conosci te stesso ! L'esortazione di Socrate è un celebre motto greco stracolmo di saggezza che dà il senso delle possibilità indefinite in ognuno di noi
ed è di stimolo ed ispirazione per costruire in modo positivo il nostro personale futuro.
Buon domani!

Il Presidente Nazionale Danilo Arlenghi

HOME