Mercoledý, 18 ottobre 2017      

 


Home > Editoriali dalla Presidenza

I primi sette anni del Club


Ho il piacere di annunciare (con un briciolo di spontanea emozione) che Il Club del Marketing e della Comunicazione compie in questo mese il suo settimo anno di vita.
Ricordo che è una libera associazione senza scopo di lucro
( la più grande del comparto) apolitica ed asindacale , che annovera più di settemila consulenti, docenti, professionisti e manager del settore mar-com di agenzie ed aziende italiane o internazionali, ed ha attivato la sezione della Lombardia, del Piemonte/Val D'Aosta, della Liguria, del Triveneto , dell'Emilia Romagna, del Lazio/Umbria, delle Marche/Abruzzo/Molise , della Campania/Calabria ,della Puglia/Basilicata , della Sicilia e della Sardegna, estendendosi così su tutto il territorio nazionale.
Questo importante network relazionale ha per mission: "Connecting Manager":
ossia sviluppare rapporti interpersonali atti a far nascere proficue collaborazioni professionali per implementare il new-business ed il co-marketing dando vita a relazioni personalizzate utili e proattive, impostate sulla fiducia umana di ogni individuo, prima ancora che sulla fiducia professionale.

A tal proposito sono esemplari le parole di Jeremy Rifkin, guru mondiale della futurologia economica e Presidente di The Foundation on Economic Trends di Washington D.C. : "Il reale valore nel terzo millennio delle aziende e dei manager che le dirigono, non sarà il fatturato che essi producono, bensì il numero e la qualità delle relazioni da essi instaurati con i propri target interlocutori e di riferimento interni ed esterni".
La mission del Club trae spunto da questo concetto, limpido e preciso, inequivocabile e lapidario, che fa capire come le relazioni umane, ed in particolare quelle professionali, non siano solo utili ma assolutamente necessarie al fine di generare valore e valori per le aziende, per i prodotti, i servizi e per i manager.
Il principio ispiratore del Club è infatti "Agire è bene, interagire è meglio!"
per avere la cognizione di se stessi e degli altri, proprio come sostiene Goethe: "Come si può conoscere se stessi? Non mai attraverso la contemplazione, bensì attraverso l'agire!".
Tra gli obiettivi, oltre a sviluppare le relazioni ed i contatti tra i manager soci attraverso eventi aggregativi conviviali e sociali, tematici ed informativi, anche promuovere aggiornamento e formazione professionale, fornire servizi utili, pratici, qualificati, e convenienti agli associati, realizzare attività concrete, funzionali e proattive, nonchè favorire e creare iniziative di solidarietà sociale e di beneficenza.

In questi primi sette anni il Club ha organizzato ben 400 eventi circa in tutta Italia per dar corpo alla mission,
ha stretto partnership operative con 19 associazioni di settore, e con Confindustria nelle sue espressioni territoriali, ha creato tre organi specializzati di informazione, ha 'connesso' circa 48.000 manager della
Mar-Com Community, ha realizzato un nuovo sito ufficiale visitato quotidianamente da più di 20.000 manager e ha siglato più
di 200 convenzioni vantaggiose per i soci.
Per festeggiare i sette anni di attività sono previsti grandi eventi non convenzionali e "personalizzati" come la partecipazione a Shock The Monkey a Roma o a Visual Communication a Milano durante i quali il Club avrà un suo stand per ricevere i soci effettivi e potenziali e far relazionare i tanti membri della Mar-Com Community invitati, o come le Cene Mediawatch e le Cene dei Manager della tavola rotonda, o ancora come I Premi "Donna Marketing" e "Donna Comunicazione".

Il settimo anno di vita inizia anche con la designazione di nuove cariche ai vertici del Consiglio Direttivo Nazionale:
Vittorio Spreafico diventa Vice Presidente Nazionale delegato al Marketing; Laura Gandolfi Consigliere Nazionale; Carlo Giovannelli Coordinatore della sezione Lombardia del Club e Andrea Zucca Presidente della sezione Triveneto.

Grazie alla loro spinta proattiva ed al loro sapiente lavoro, unitamente a quello di tutto il Consiglio Direttivo e dei Presidenti delle sezioni regionali, cercheremo di migliorare ancora e di correggere eventuali involontarie imperfezioni che abbiamo commesso, animati da una grande spinta motivazionale, un costante impegno e supportati sempre dall'entusiamo che è immutato , anzi rinvigorito, rispetto a sette anni fa.
Il mio auspicio è che anche il tuo contributo in idee, denaro, servizi, prodotti, consigli o opere possa contribuire alla crescita di ognuno di noi come esseri umani e come professionisti.
Non mi resta che appropriarmi delle parole di un mio illustre concittadino, Alessandro Manzoni, il quale a proposito dell'opera (operato)scrisse: " Se non v'è dispiaciuta affatto, vogliatene bene. Ma se invece fossimo riusciti ad annoiarvi, credete che non s'è fatto apposta".
Auguri a tutti e buon proseguimento
Il Presidente Nazionale
Danilo Arlenghi

PS: sempre a tua disposizione per percorrere insieme il cammino passo dopo passo, collaborando ed interagendo in modo etico e costruttivo.

HOME