Luned́, 18 dicembre 2017      

 


Home > Editoriali dalla Presidenza

Una amorosa storiella pubblicitaria andata in fumo

HB era l'ambasciatore di uno stato arabo, il MURATTI. Per questo era conosciuto da tutti come il MURATTI AMBASSADOR. Da anni faceva la corte alla principessa DIANA, una fanciulla LINDA e serena. Però non s'era mai pronunciato.

Un giorno il suo amico olandese , il barone
PETER STUYVESANT lo rassicurò: "Vai, la PEER è maturata e tu te la MERIT", me lo hanno pronosticato due GITANES che ho consultato.
HB salì sulla sua MERCEDES, giunse alla magione di DIANA e con la GAULOISE rotta dall'emozione si dichiarò: " Sposiamoci, faremo una crociera sul MARLBORO, dall'AVAVA al NORTH POLE, fino al mio LIDO, dove giungeremo a dorso di un CAMEL1".
" KIM !, proprio io? Oh signor HB, lei è veramente GALLANT". In quel momento giunse PHILIP MORRIS un inglese del KENT, vecchio spasimante di DIANA, alquanto alterato. Era un aderente all'MS club. Subito diede un ceffone ad HB."ROY,ROY!" gridava HB per il tremendo PALL MALL. "STOP, cos'è tutto questo SERRAGLIO ? Non sarà mica un problema NAZIONALE!.
"Mi avete ROTHMANS!" intervenne DIANA. E se ne andò indignata con il suo consigliere
Lord CHESTERFIELD.
Morale: l'amore, così come la comunicazione, spesso è tutto fumo e niente arrosto.


Il Presidente Nazionale Danilo Arlenghi

HOME