Marted́, 27 giugno 2017      

 


Home > Editoriali dalla Presidenza

Le fantaprevisioni segno per segno per un 2007 pieno di marketing e comunicazione

L'astrologia è un arte divinatoria tanto antica quanto controversa. Le prime testimonianze risalgono a molti milleni fa, in Mesopotamia. Secoli di progressi scientifici, però, non ne hanno intaccato il fascino e diminuito l'interesse: milioni di persone ci credono ancora e si affidano - in modo più o meno abituale e profondo - alle sue presunte capacità profetiche. Tra questi non mancano nemmeno personaggi illustri ed eruditi. E cosa ben più strana, anche molte aziende, oggi, si affidano ai paradigmi personali astrologici per scegliere i propri candidati professionali. Ma perché tanto interesse per previsioni e profili caratteriali? La risposta potrebbe essere nel bisogno di definire la nostra personalità e quella degli altri e nel modo in cui percepiamo la realtà, modellando su di essa parte delle nostre aspettative: parola di psicologo. Ma sia che ci si creda ciecamente, sia che non si consideri affatto, resta innegabile la curiosità di dare anche solo una sbirciatina all'oracolo delle stelle. Per convinzione, per gioco e per mero diletto le influenze astrali ed i movimenti dei pianeti vengono comunque frequentati soprattutto i primi giorni dell'anno per soddisfare forse quella innata voglia di conoscere in anticipo ciò che ci aspetta. Ed infatti questa nostra predisposizione psicologica influenza a tal punto il nostro modo di vivere le situazioni da riuscire, talvolta, a modificare la realtà. Ciò avviene con la fortuna e la sfortuna ed anche con la astrologia: per fare avverare una predizione basta crederci! Se poi l'astrologia abbia fondamenti scientifici, sia artifizio della psicologia o sia ingenua e tradizionale superstizione è lasciato al libero arbitrio di ognuno di noi. Lo psicologo, ancora lui, ricorda che per un effetto rassicurante e veramente "terapeutico" degli oroscopi, l'importante è crederci solo quando prevedono fatti positivi.I pragmatici, invece, fanno osservare che il vero esiste sempre e solo al di là di ogni ragionevole dubbio. Per dirla con le sapienti parole che Sir Conan Doyle mette in bocca al suo personaggio Sharlock Holmes: "Se scarti l'impossibile, ciò che rimane , anche se improbabile, è la verità". Ed allora, fatte le doverose premesse, divertiamoci anche noi a dare un'occhiata al marketing ed alla comunicazione che gli Astri ci riservano, segno per segno, per i mesi che verranno, con queste fantaprevisioni:

Ariete: sarete ottimisti, infatti crederete a tutto ciò che leggerete nelle ricerche di mercato.

Toro: finalmente il marketing non sarà per voi solo l'apostrofo d'oro tra le parole quant'è.

Gemelli: ricordatevi che la comunicazione è alla base e pertanto cercate di esserne all'altezza.

Cancro: per vendere il vostro prodotto create un messaggio pubblicitario davvero eccezionale, tanto da essere autoindotti a comprarvelo.

Leone: comunicare per essere, in linea con il motto dell'anno 2007 per i comunicatori: Comunico ergo sum!

Vergine: fortunamente per voi le relazioni pubbliche saranno solo un lungo ozio senza un attimo di tregua.


Bilancia: sorridete, anche se la campagna pubblicitaria non andrà bene, perchè avrete già trovato qualcun altro a cui dare la colpa.

Scorpione: la vostra formula per il successo sarà: alzarsi presto, lavorare fino a tardi e trovare un budget miliardario per strada.

Sagittario: non smettete di fare pubblicita' per risparmiare soldi perchè sarebbe come se fermaste l'orologio per risparmiare tempo.

Capricorno: ottime opportunità di avere un carrello pieno di promozioni per fare una buona spesa al supermarketing.

Acquario: il segreto di un ottimo comunicatore è di sembrare stupido come chi lo ascolta, così che gli ascoltatori si sentano intelligenti come lui.

Pesci: per essere un buon marketing manager sappiate che il consumatore non è uno sciocco,
perchè il consumatore è vosta moglie o vostra madre.

Il Presidente Nazionale
Danilo Arlenghi




HOME