Luned́, 18 dicembre 2017      

 


Home > Pensieri e Parole dei Soci

Gianluca Gambirasio
Amministratore Unico
Olympos Group
gianluca.gambirasio@olympos.it

IL CONTROLLO DELLE PRESTAZIONI DI VENDITA

tratto dal libro "Il venditore etico: conquistare la fiducia del Cliente con i fatti" - FrancoAngeli, 2005 - D.Andreini, G.Gambirasio

1. Indici di rendimento della propria attività di vendita

«Il valore di un'idea sta' nel metterla in pratica» (Thomas Alva Edison)

Una delle chiavi per il successo di un venditore consiste nell'adozione di un metodo codificato e sperimentato che gli fornisca parametri di riferimento univoci, costanti e quantificati sull'andamento della propria attività. Tali parametri o indici standard consentono al venditore di misurare oggettivamente e poi di pilotare razionalmente ogni singola fase della propria attività.

Il venditore di successo si impegna quotidianamente per ottimizzare le sue prestazioni in termini di:

¨    efficacia : rapporto tra obiettivi (quello che si è prefisso di raggiungere) e risultati (ciò che effettivamente è riuscito a conseguire);

¨    efficienza : rapporto tra risultati e risorse utilizzate (investimenti in termini di denaro e di tempo).

Due sono gli indicatori chiave che un venditore di fiducia ha sempre ben presente:

- i nuovi Clienti acquisiti . In particolare quelli freddi, acquisiti cioè senza nessun aggancio, passaparola, segnalazione o altro aiuto. I Clienti freddi rappresentano un'ottima cartina tornasole della validità del nostro approccio di vendita.

- i Clienti in portafoglio . In questo caso sono segnali molto importanti sia l'anzianità di rapporto che la penetrazione sul Cliente rispetto alla concorrenza. Due importanti spie sul livello di fiducia del Cliente nei nostri confronti.

Per ogni attività il venditore creerà a propria misura i parametri di controllo, badando a non cadere nella trappola di un eccesso di dati che non sarebbero poi utilizzati (paralisi da analisi).

Tali parametri o indici di rilevazione e di riferimento riguardano tre aree principali:

Ø   la propria produttività;

Ø   i ricavi;

Ø   la redditività.

 

Indici di Produttività

Questi indici sono finalizzati a misurare i termini dell'attività operativa di vendita.

 

Indice di produttività

Formula

Utilità

Media delle visite effettuate al giorno

numero delle visite effettuate

-----------------------------------

giorni passati sul campo

 

Misura la nostra intensità lavorativa

 

Media delle visite per ordine

 

numero delle visite effettuate

-----------------------------------

numero degli ordini diretti o indiretti acquisisti

 

 

misura la nostra capacità di concludere

Numero delle visite a nuovi Clienti

in valore assoluto e in percentuale sul totale delle visite effettuate.

 

misura la nostra capacità e l'interesse di aumentare la penetrazione del mercato

 

Numero delle visite a Clienti acquisiti

in valore assoluto e in percentuale sul totale delle visite effettuate.

 

confrontato con il dato precedente, può essere indicativo di una nostra situazione di staticità. Rischio di adagiarsi nell'ordinaria amministrazione del proprio parco Clienti

 

 

 

Indici dei Ricavi

Dati essenziali da tenere costantemente sotto controllo per misurare lo scostamento (in valore assoluto e in percentuale) fra obiettivi e risultati.

•  fatturato globale, confrontato con il target di vendita;

•  fatturato prodotto da Clienti nuovi;

•  fatturato prodotto da Clienti acquisiti.

 

Indici di Redditività

Consentono di tenere sotto controllo la propria capacità di realizzare vendite con margini positivi e significativi.

 

Indice di produttività

Formula

Utilità

Costo per visita

costo dell'attività di vendita

-----------------------------------

numero delle visite effettuate

 

misura la nostra capacità di operare in funzione del profitto

 

Costo per ordine

 

costo dell'attività di vendita

-----------------------------------

numero degli ordini diretti ed indiretti

 

 

misura la nostra capacità di proporzionare l'investimento del tempo al risultato (e quindi la capacità di selezionare la Clientela)

 

Costo per Cliente

Si ottiene detraendo dal fatturato realizzato dal Cliente il costo della sua gestione (costo della visita per il numero delle visite effettuate)

 

consente di misurare la convenienza ad operare con il Cliente e la nostra capacità di sensibilizzarsi al concetto di operare in chiave di profitto

 

 

Altri indici di valutazione della propria attività sono:

 

Efficacia :

Ø      fatturato;

Ø      fatturato medio = fatturato / numero Clienti;

Ø      performance = fatturato / obiettivo

 

Efficienza :

Ø      numero visite al giorno;

Ø      numero ordini;

Ø      km percorsi;

Ø      ordini per visita = n° ordini / n° visite;

Ø      fatturato per visita = fatturato / n° visite;

Ø      km per visita = km percorsi / n° visite.

 

Sfruttamento Opportunità :

Ø      numero Clienti attivi;

Ø      numero Clienti potenziali;

Ø      copertura = numero Clienti attivi / numero Clienti potenziali.

 

Portafoglio :

Ø      media Clienti nuovi acquisiti nel mese;

Ø      numero Clienti nuovi nell'anno;

Ø      numero Clienti persi nell'anno;

Ø      rotazione Clienti = (nuovi-persi) / Clienti attivi.

 

Sviluppo e diversificazione:

Ø      media voci prodotto per ordine;

Ø      media voci prodotto per Cliente;

 

 

HOME